venerdì 13 dicembre 2013

Drupal - per chi vuole iniziare!

domenica 1 dicembre 2013

Introduzione a jQuery

lunedì 7 ottobre 2013

HTML 5

giovedì 26 settembre 2013

Laboratorio di Informatica - Paone

Il Laboratorio di Informatica destinato agli studenti del CdL in Storia e tutela dei beni archeologici, artistici, archivistici e librari si terrà nel II° semestre.

venerdì 19 luglio 2013

L'Artista Giovanni Zaccariello a CRANUM

VANITAS VANITATUM, la precarietà dell’apparire nell’arte contemporanea & 1° Premio cramum 23 - 28 Luglio 2013 11:00 - 19:00
vernissage lunedì 22 luglio alle ore 18:00 - 21:00

L’associazione cramum è lieta di presentare, a Palazzo Isimbardi in Corso Monforte 35, la mostra collettiva VANITAS VANITATUM e il 1° Premio cramum, con il patrocinio della Fondazione Giorgio Pardi e della Provincia di Milano Assessorato Moda Eventi EXPO 2015. cramum unisce così diverse generazioni di artisti: in mostra i 10 giovani finalisti del premio cramum a fianco di 8 affermati artisti, che insieme alla Direzione Scientifica (Leonardo Capano ed Angela Madesani) ed all’organizzazione del premio il 22 luglio decreteranno il vincitore.
Gli 8 artisti invitati sono: NICOLETTA FRIGERIO, ANDI KACZIBA, RAFFAELE PENNA, PAOLO PESSARELLI, NADA PIVETTA, FIORENZO ROSSO, ELISABETH SCHERFFIG, GIORGIO VICENTINI. I 10 finalisti del Premio sono: IRENE BASSI, FABRIZIO BELLOMO, DANIELE GAROFALO, ANDJELIJA KORDIC, DAVID MERENYI, PAOLA RAVASIO, DANIELE SALVALAI, PIETRO SGANZERLA, GIULIA TORRA, GIOVANNI ZACCARIELLO.
Lo scopo di questo progetto è la promozione dei giovani talenti dell’arte contemporanea che operano sul territorio milanese. Il tema delle opere selezionate fa riferimento al titolo della mostra ed alla precarietà dell’apparire nell’arte contemporanea.
Il Premio è un cubo di onice, essenziale, con un elevato peso specifico. Metafora di una carriera artistica avviata su solide fondamenta. Si ringrazia per il progetto del cubo l’architetto Antonio Frassà, per il coordinamento Anima Marcsek e per la realizzazione GVM – La Civiltà del Marmo.
Ideatori: Sabino Maria Frassà ed Andi Kacziba Ufficio stampa: Alberto Puricelli –
infocramum@gmail.com
http://amanutricresci.com/ama-nutri-cramum
http://vivimilano.corriere.it/arte-e-cultura/premio-cramum-vanitas-vanitatum_2222129388510.shtml  
Vernissage: 22 luglio 2013. ore 18:00

giovedì 18 luglio 2013

Start CUP Toscana

START CUP TOSCANA 2013: ISCRIZIONI FINO AL 2 SETTEMBRE 2013
 Se hai un’idea innovativa, Start Cup Toscana 2013 ti offre la possibilità di realizzarla. Start Cup Toscana 2013, è la competizione che premia le migliori iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico ed offre la possibilità di trasformare un’idea in un’impresa. Possono partecipare aspiranti imprenditori che intendano avviare un’impresa, oppure imprese innovative costituite dopo il 1° gennaio 2013. La partecipazione alla competizione, in forma di Business Plan, deve essere inviata esclusivamente entro il 2 settembre all’indirizzo: startcuptoscana@sssup.it. I migliori piani d’impresa selezionati saranno invitati a partecipare all’evento finale della Start Cup Toscana 2013, previsto per il 25 settembre a Siena; in quell’occasione, la Giuria determinerà i vincitori del concorso, integrando la valutazione del Business Plan con la valutazione dell’esposizione orale dei progetti finalisti. I vincitori riceveranno premi in denaro e parteciperanno di diritto al “Premio Nazionale per l’Innovazione” che si svolgerà il 31 ottobre 2013 a Genova in occasione del Festival della Scienza. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Valorizzazione Ricerche (uvr@sssup.it). Start Cup Toscana 2013: il premio alle idee innovative toscane.

Scopri come partecipare su http://startcup.ilonova.eu/

martedì 16 luglio 2013

Nasce “Florence accessibility lab”

L'accessibilità ai luoghi di interesse culturale per lo sviluppo delle comunità locali. E' lo scenario operativo della nuova unità di ricerca interdipartimentale dell'Ateneo "Florence accessibility lab". I componenti dell'unità di ricerca, che hanno deciso di condividere esperienze e competenze in un'ottica di approfondimento culturale e di cooperazione scientifica interdisciplinare, appartengono a quattro distinti Dipartimenti: Architettura - con il ruolo di coordinamento scientifico -, Ingegneria Industriale, Scienze per l'Economia e l'Impresa, Scienze Politiche e Sociali.
Scopo di "Florence accessibility lab" è definire e consolidare una nuova cultura che veda l'accessibilità dell'habitat come una grande risorsa collettiva per vitalizzare le comunità e valorizzare i luoghi di interesse culturale.

"La visione che ci anima - spiega il coordinatore scientifico dell'Unità di Ricerca, Antonio Laurìa, del Dipartimento di Architettura - pone la persona al centro dei processi di trasformazione dell'habitat. Noi pensiamo che l'accessibilità ambientale rappresenti un imprescindibile fattore di inclusione
sociale e di sviluppo socio-economico delle comunità locali, una preziosa risorsa per il progetto e un inevitabile requisito dell'intelligenza della città e del territorio."
"Una città non accessibile, infatti - prosegue Laurìa - oltre ad essere una città ingiusta, perché impedisce a tante persone di coltivare le proprie aspirazioni generando frustrazione e solitudine, è da ritenersi anche una città 'stupida' perché dissipa un bene prezioso come il tempo, compromette la coesione sociale,
impedisce o limita ad una parte dei suoi abitanti di dare il proprio contributo alla crescita della società. Ma è anche una città inospitale, aspetto paradossale in un Paese a forte vocazione turistica come il nostro".

"La nostra sfida - conclude Laurìa - assume particolare rilevanza per le città d'arte ed i comprensori culturali meno conosciuti che spesso coincidono con le aree interne collinari e montane e che rappresentano una parte rilevante del territorio toscano e italiano. Si tratta, spesso, di luoghi con forti potenzialità inespresse, talvolta segnati da fenomeni di abbandono e degrado, per i quali l'accessibilità potrebbe rappresentare un importante fattore di promozione e di competitività turistica”.

"Florence accessibility lab" si propone di divenire una risorsa per l'Ateneo fiorentino e un punto di riferimento per soggetti pubblici, privati e del terzo settore nel campo della ricerca di base e applicata, della formazione e della consulenza sull'accessibilità ambientale per lo sviluppo umano a livello locale. Maggiori dettagli

venerdì 28 giugno 2013

Informatica e Beni culturali

Le nuove tecnologie digitali stanno notevolmente influenzando i Beni Culturali, vediamo sempre più utilizzare software e tecnologie che favoriscono o migliorano la gestione, la conservazione, la catalogazione e la fruizione del bene culturale.

domenica 16 giugno 2013

i migliori CMS

Migliori CMS 2013

Infographic: Most Popular Content Management Systems of 2013 - An Infographic from Yellow Bridge Interactive

martedì 11 giugno 2013

Il viaggio diversamente abile - Esperienze di vita insolita e turismo accessibile


13 giugno - Incontro - ore 17 - Sezione di Antropologia e Etnologia, via del Proconsolo 12 – Firenze
  • Alessandro Benvenuti, regista e attore
  • Lamberto Tozzi, Associazione Cittadinanze/Turismo senza barriere 
  • Stefano Paolicchi, Handysuperabile 
  • Fabrizio Marta, Rotellando per l’Italia 
  • coordina Alessandro Tortelli, Centro Studi Turistici

lunedì 27 maggio 2013

A Marco

Nelle storiche piazze e nelle rinascimentali vie di
Firenze, un Marco Lombardo ancora imberbe divideva con
me quella passione per l’arte che ci diede uno stesso
punto di partenza ma destinazioni lontane per luoghi e
argomenti. Di quest’artista tenterò di fare un
ritratto. L’infanzia in terra straniera lo avvicinò
alla bottega di Colangelo, scultore che riunì attorno
alla sua carismatica figura artisti di provenienze
diverse, fra i quali il calabrese Lombardo si distinse
per volontà e originalità ma soprattutto per essersi
prima degli altri guardato attorno, capendo che la
strada maestra delle Belle Arti non era l’unica
percorribile. Proprio a Firenze la vocazione, qui
circondato di umanesimo anelò a nuovi linguaggi che
diventarono figli delle sue conoscenze filosofiche. Di
temperamento immaginativo, ricco di quella fantasia
che alcuni pensatori contemporanei non hanno esitato a
definire Barocca, Marco Lombardo si muove con
disinvoltura nella modernità. Infine il ritorno in
Calabria, nella stessa terra che diede i Natali a
Mattia Preti, artista amato dal Lombardo con il quale
divide un destino itinerante.

Paone 2004

Modulo A Web Design

Ecco il programma da me svolto per il Master in Multimedia Content Design - master universitario di I livello istituito dall’Università degli Studi di Firenze in collaborazione con RAI Radiotelevisione Italiana - indirizzo Interactive Media finalizzato alla progettazione e realizzazione di soluzioni multimediali interattive: contenuti ed applicazioni per Internet, dispositivi mobili e installazioni multimediali per l’arte e i beni culturali attraverso l’apprendimento di tecniche e soluzioni di interazione con dispositivi diversi.

HTML5

  • Semantica e costruzione del Layout 
  • I nuovi tag 
  • descrizione dei nuovi elementi  della specifica 
  • HTML5 Boilerplate
  • Initializr

CSS3

  • Strumenti tipografici 
  • Opacità degli elementi 
  • Angoli smussati 
  • Transizioni 
  • Trasformazioni 
  • Animazioni
  • Nuovi selettori di attributo
  • Pseudo-classi

jQuery

  • Plugin
  • jQuery UI
  • Widget
  • Themeroller

sabato 4 maggio 2013

Web Design - Session 2: Web languages II

Programma sintetico:

XHTML - HTML5 – DRUPAL - Laboratorio

Obiettivi:

il corso ha come obiettivo principale quello di fornire agli studenti le conoscenze per realizzare e sviluppare un intero sito web utilizzando mark-up semantico: verrà usato inizialmente XHMTL per poi passare a HTML 5, ad entrambi verranno associati CSS2/3 per la gestione della visualizzazione dei contenuti. Consolidata questa parte si passerà a DRUPAL per la realizzazione di un thema.


Programma esteso:

Parte 1

  • XHTML vs HTML 5;
  • Panoramica sui principali nuovi tag HTML 5 e importanza del loro valore semantico;
  • Esempi di layout in XHTML;
  • Esempi di layout in HMTL 5;

Parte 2

  • CMS: tutti i vantaggi;
  • Drupal download e installazione locale;
  • Panoramica sul menù di Drupal:
  • Personalizzazione di alcuni dei principali moduli già attivi;
  • Cenni sull’attivazione e sull’utilizzo dei più importanti moduli;
  • Nodi e content type: creazione e utilizzo;
  • Blocchi e Regione: loro funzionamento;
  • I menù;
  • Theming:
  • Struttura di un tema, temi predefiniti;
  • Anatomia di un tema Drupal;
  • Creare e configurare un proprio tema per Drupal;
  • Messa online, aggiornamenti e manutenzione del sistema;

Parte 3

  • Progettazione e Realizzazione di un layout da parte dell’allievo in XHMTL/CSS2;
  • Progettazione e Realizzazione di un layout da parte dell’allievo in HMTL5/CSS3;
  • Drupal: Installazione, configurazione, theming e messa online da parte dell’allievo;
Strumenti consigliati per il Laboratorio:

tutto il codice potrà essere scritto nell’editor prediletto dall’allievo in quanto il corso non verte su uno specifico strumento per la scrittura del codice, ma focalizza l'attenzione sul mark-up e sui contenuti, è comunque fortemente consigliato l’uso di un IDE: Ambiente di Sviluppo integrato.


Tools:
  • Firefox ultima versione disponibile;
  • Plug-in: Firebug, Web developer,
  • MAMP in ambiente MAC OS X, XAMPP in ambiente WINDOWS;
  • ADOBE Creative Suite (SW grafici e Dreamweaver);
  • NETBEANS come IDE;
  • INKSCAPE (.SVG);
  • FILEZILLA

mercoledì 24 aprile 2013

"Invasioni digitali" al Museo di Storia Naturale

Foto e filmati prodotti da videomaker racconteranno sui social media i tesori dell'Orto Botanico. Gli orari di tutte le sezioni durante il ponte del 25 aprile 

"Scatta e condividi" è il motto degli invasori digitali, un gruppo di video maker, fotografi e blogger che, domenica 28 aprile, si ritroveranno al Museo di Storia Naturale (ore 10.30, Orto Botanico "Giardino dei Semplici" in via Micheli 3) per documentare una delle perle dell'Ateneo fiorentino con immagini e brevi filmati che saranno diffusi attraverso facebook e twitter.

L'evento rientra nel blogtour "Invasioni digitali" - un progetto ideato da Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani, Officina turistica e l'Associazione nazionale piccoli musei - nato per la diffusione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale attraverso l'utilizzo di internet e dei social media. L'iniziativa arricchirà la documentazione in rete del Museo che già da tempo invita i propri visitatori a realizzare prodotti multimediali da pubblicare sul web. In contemporanea con le "Invasioni digitali", sempre all'Orto Botanico, si svolgerà, a partire dalle 10.30, una caccia al tesoro che permetterà ai partecipanti (bambini dai 5 anni in su) di scoprire la varietà di fiori, piante e alberi che vi dimorano.
Queste iniziative giungono al termine di una settimana contrassegnata dal ponte del 25 aprile. Nel corso del lungo week end il Museo resterà aperta al pubblico nei seguenti orari. Ecco il dettaglio: dalle 10 alle 18 le sezioni di Geologia e Paleontologia, Mineralogia e Litologia, (via La Pira 4) e quella di Antropologia (via del Proconsolo 12); dalle 9.30 alle 16.30 la sezione Zoologia "La Specola" con la mostra "Cristalli", dalle 10 alle 19 l'Orto Botanico "Giardino dei Semplici" (via Micheli, 3).
Maggiori informazioni sul sito del Museo

Corso di Office Automation Avanzato

Ecco il programma che intendo svolgere a Gaiole in Chianti:
 
Word avanzato
Impaginazione dei contenuti
  • Inserire tabelle
  • Modificare e formattare tabelle
  • Interruzioni di pagina
  • Sezioni
  • Colonne multiple
Controllo dei contenuti
  • Riutilizzare contenuti con le Parti Rapide
  • Personalizzazioni avanzate
  • Correzioni rapide con Trova e Sostituisci
  • Creare indici e sommari
  • Note e didascalie
Funzionalità avanzate
  • Cos’è la Stampa Unione
  • Composizione ed esecuzione di Stampa Unione
Excel Avanzato
Formule Avanzate
  • Funzioni condizionali SE, CONTA.SE, SOMMA.SE
  • Funzioni nidificate
  • Gestione delle % in contabilità
Presentare i dati
  • Creazione e formattazione di grafici
  • Strutturare i dati con formattazione condizionale
Operazioni avanzate
  • Interazione fra più fogli di lavoro
  • Riferimenti relativi ed assoluti
Strumenti Web 2.0.
  • lavoro e social network
  • lavoro e posta elettronica

martedì 16 aprile 2013

Il processo di fusione comunale come prospettiva per una nuova Governance

19 aprile 2013 - Incontro "Il processo di fusione comunale come prospettiva per una nuova Governance" Saluti di Franca Alacevich (direttore del Dipartimento di Scienze politiche e sociali). Interventi di Riccardo Nocentini (Sindaco del Comune di Figline Valdarno), Fabrizio Giovannoni (Sindaco del Comune di Incisa Val d'Arno), Gianluca Torrini (Communication Strategies Lab dell'Università di Firenze). Discussant: Rodolfo Lewanski (Univ. di Bologna), Massimo Morisi (Univ. di Firenze), Mario Ricciardi (Politecnico di Torino). Modera Luca Toschi (Direttore del Communication Strategies Lab dell'Università di Firenze). Seguono interventi del pubblico. ore 14-17,30 - Università di Firenze - Via Laura, 48 - sala Altana Organizzazione: Comune di Figline Valdarno, Comune di Incisa Val d'Arno, con la collaborazione del Communication Strategies Lab dell'Università di Firenze.

domenica 14 aprile 2013

Seguimi tramite Email

Twitter