lunedì 27 maggio 2013

A Marco

Nelle storiche piazze e nelle rinascimentali vie di
Firenze, un Marco Lombardo ancora imberbe divideva con
me quella passione per l’arte che ci diede uno stesso
punto di partenza ma destinazioni lontane per luoghi e
argomenti. Di quest’artista tenterò di fare un
ritratto. L’infanzia in terra straniera lo avvicinò
alla bottega di Colangelo, scultore che riunì attorno
alla sua carismatica figura artisti di provenienze
diverse, fra i quali il calabrese Lombardo si distinse
per volontà e originalità ma soprattutto per essersi
prima degli altri guardato attorno, capendo che la
strada maestra delle Belle Arti non era l’unica
percorribile. Proprio a Firenze la vocazione, qui
circondato di umanesimo anelò a nuovi linguaggi che
diventarono figli delle sue conoscenze filosofiche. Di
temperamento immaginativo, ricco di quella fantasia
che alcuni pensatori contemporanei non hanno esitato a
definire Barocca, Marco Lombardo si muove con
disinvoltura nella modernità. Infine il ritorno in
Calabria, nella stessa terra che diede i Natali a
Mattia Preti, artista amato dal Lombardo con il quale
divide un destino itinerante.

Paone 2004

Modulo A Web Design

Ecco il programma da me svolto per il Master in Multimedia Content Design - master universitario di I livello istituito dall’Università degli Studi di Firenze in collaborazione con RAI Radiotelevisione Italiana - indirizzo Interactive Media finalizzato alla progettazione e realizzazione di soluzioni multimediali interattive: contenuti ed applicazioni per Internet, dispositivi mobili e installazioni multimediali per l’arte e i beni culturali attraverso l’apprendimento di tecniche e soluzioni di interazione con dispositivi diversi.

HTML5

  • Semantica e costruzione del Layout 
  • I nuovi tag 
  • descrizione dei nuovi elementi  della specifica 
  • HTML5 Boilerplate
  • Initializr

CSS3

  • Strumenti tipografici 
  • Opacità degli elementi 
  • Angoli smussati 
  • Transizioni 
  • Trasformazioni 
  • Animazioni
  • Nuovi selettori di attributo
  • Pseudo-classi

jQuery

  • Plugin
  • jQuery UI
  • Widget
  • Themeroller

sabato 4 maggio 2013

Web Design - Session 2: Web languages II

Programma sintetico:

XHTML - HTML5 – DRUPAL - Laboratorio

Obiettivi:

il corso ha come obiettivo principale quello di fornire agli studenti le conoscenze per realizzare e sviluppare un intero sito web utilizzando mark-up semantico: verrà usato inizialmente XHMTL per poi passare a HTML 5, ad entrambi verranno associati CSS2/3 per la gestione della visualizzazione dei contenuti. Consolidata questa parte si passerà a DRUPAL per la realizzazione di un thema.


Programma esteso:

Parte 1

  • XHTML vs HTML 5;
  • Panoramica sui principali nuovi tag HTML 5 e importanza del loro valore semantico;
  • Esempi di layout in XHTML;
  • Esempi di layout in HMTL 5;

Parte 2

  • CMS: tutti i vantaggi;
  • Drupal download e installazione locale;
  • Panoramica sul menù di Drupal:
  • Personalizzazione di alcuni dei principali moduli già attivi;
  • Cenni sull’attivazione e sull’utilizzo dei più importanti moduli;
  • Nodi e content type: creazione e utilizzo;
  • Blocchi e Regione: loro funzionamento;
  • I menù;
  • Theming:
  • Struttura di un tema, temi predefiniti;
  • Anatomia di un tema Drupal;
  • Creare e configurare un proprio tema per Drupal;
  • Messa online, aggiornamenti e manutenzione del sistema;

Parte 3

  • Progettazione e Realizzazione di un layout da parte dell’allievo in XHMTL/CSS2;
  • Progettazione e Realizzazione di un layout da parte dell’allievo in HMTL5/CSS3;
  • Drupal: Installazione, configurazione, theming e messa online da parte dell’allievo;
Strumenti consigliati per il Laboratorio:

tutto il codice potrà essere scritto nell’editor prediletto dall’allievo in quanto il corso non verte su uno specifico strumento per la scrittura del codice, ma focalizza l'attenzione sul mark-up e sui contenuti, è comunque fortemente consigliato l’uso di un IDE: Ambiente di Sviluppo integrato.


Tools:
  • Firefox ultima versione disponibile;
  • Plug-in: Firebug, Web developer,
  • MAMP in ambiente MAC OS X, XAMPP in ambiente WINDOWS;
  • ADOBE Creative Suite (SW grafici e Dreamweaver);
  • NETBEANS come IDE;
  • INKSCAPE (.SVG);
  • FILEZILLA

Seguimi tramite Email

Twitter