Passa ai contenuti principali

Architettura della conoscenza

Descrizione: Il corso ha come scopo l'acquisizione di modelli teorici che applicativi che permettano di:
1.sistematizzare e rendere comunicabile una qualsiasi conoscenza
2.modellare in modo efficace e lineare un qualsiasi dominio anche molto complesso di dati o di informazioni
CFU: 25
Direttore: Prof.ssa Roberta Lanfredini 
Sede: Dipartimento di Lettere e Filosofia – Via Bolognese, 52 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 150 ore di didattica frontale
Periodo di svolgimento del Corso: dal 14 febbraio al 31 ottobre 2014
Decreto istitutivo (pdf)
Iscrizione: Scadenza: 7 febbraio  2014 - Modulo di domanda (rtf - pdf)
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 15
Quota di iscrizione: 1000 €
Quota di iscrizione ridotta per laureati iscritti entro il 28° anno di età: 800 €
e-mail: lanfredini@unifi.it

Obiettivi formativi
1. Acquisizione di competenze relative all’epistemologia e all’ontologia;
2. Acquisizione di competenze relative alla modellazione ontologica e alla rappresentazione della conoscenza;
3. Apprendimento di una concreta metodologia che permetta di modellare in modo efficace e controllato qualsiasi dominio di dati e informazioni anche estremamente complesso;
4. Assimilazione di tecniche di comparazione fra teorie, modelli e schemi concettuali fra loro alternativi; 
5. Acquisizione di abilità di integrazione e organizzazione in ambito interdisciplinare e nel lavoro di gruppo

Durata del corso
Il Corso prevede un totale di 150 ore di didattica frontale ed è riconosciuto dall’Ateneo di Firenze come Corso di perfezionamento annuale ai sensi dell’art. 4  del Regolamento per la istituzione ed il funzionamento dei Corsi di Perfezionamento post- laurea e dei Corsi di Aggiornamento (Decreto rettorale, 22 febbraio 2011, n. 166 - prot. n. 12872).

Periodo e sede
Il Corso si svolgerà dal 14 febbraio  al 31 Ottobre 2014.
Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di iscrizione, munite di marca da bollo, è fissato al 7 febbraio 2014.
La sede delle attività didattiche è presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze -  Via Bolognese,  52 – Firenze.

Domanda di iscrizione
Le domande di iscrizione dovranno essere presentate utilizzando il modulo messo a disposizione sul sito web di Ateneo (http://unifi.it/cmpro-v-p-9941.html#architettura), riportato nella presente pagina (rtf - pdf).

Le domande  dovranno pervenire alla Segreteria post-laurea, via Gino Capponi 9, 50121, Firenze, entro  il 7 febbraio 2014.

Requisiti di accesso
Per essere ammessi al Corso occorre essere in possesso di una qualsiasi Laurea di II livello conseguita secondo l’ordinamento ex DM 270/2004 oppure ex DM 509/99 o antecedenti. 
Il numero massimo degli iscritti è 50. Il numero minimo degli iscritti necessario per l’attivazione del Corso è 15. Qualora il numero dei candidati sia superiore ai posti disponibili, la selezione delle domande sarà effettuata sulla base della valutazione dei curricula ed eventualmente dell’ordine cronologico di presentazione delle domande.
Come deliberato dagli Organi Accademici, sono previsti posti aggiuntivi riservati al personale tecnico-amministrativo dell’Ateneo fiorentino, a titolo gratuito e nel numero che l’Amministrazione concorderà con il Direttore del Corso. Sono altresì previsti posti aggiuntivi a titolo gratuito per assegnisti di ricerca e personale ricercatore e docente appartenente al Dipartimento che ha approvato il Corso. In tutti i casi l’iscrizione avverrà previa autorizzazione del Responsabile della struttura di afferenza, secondo le procedure di legge.

Quota di iscrizione
L’importo della quota di iscrizione al Corso è di € 1000. Ai sensi dell’art. 5 comma 1 del Regolamento è prevista una quota di iscrizione pari a € 800 per giovani laureati che non abbiano compiuto il ventottesimo anno di età alla scadenza del termine per le iscrizioni (escluse eventuali proroghe).

Frequenza e attestato finale
La frequenza alle attività formative è obbligatoria per almeno l’80%  delle ore totali del Corso. La verifica dell’apprendimento verrà effettuata mediante discussione ed esercitazione al termine di ogni seduta e  mediante la stesura di un elaborato scritto finale. Al termine del Corso sarà rilasciato dal Direttore del Corso un attestato di frequenza, previo accertamento dell’adempimento degli obblighi didattici previsti. La partecipazione al Corso consentirà l’acquisizione di 25 CFU (crediti formativi universitari).

Contatti

Direttore scientifico del Corso è la Prof.ssa Roberta Lanfredini.
Per informazioni rivolgersi a lanfredini@unifi.it.

Post popolari in questo blog

Software libero a scuola, insisto!

Fonte: http://dida.orizzontescuola.it/news/10-motivi-usare-open-source-scuola Perché insistere:
1. Software libero è consapevolezza.
Ci si lamenta spesso di quanto i ragazzi oggi usino App, Rete, tablet senza avere la minima cognizione degli strumenti che sono diventati parte integrante delle loro giornate. L'open source aiuta a comprendere come nascono i software, come si evolvono e quanto siano necessarie conoscenze, competenze, impegno per usarli al meglio.
2. Software libero è libertà digitale.
Non possiamo permetterci di crescere i ragazzi nutrendoli con programmi e app che danno assuefazione e che non consentono loro una vera scelta dello strumento migliore da usare. Tanto per fare un esempio: se i ragazzi in classe useranno solo Microsoft Office cresceranno pensando che Excel sia sinonimo di foglio di calcolo e non sapranno utilizzare altro che quello.
3. Software libero è collaborazione.
Spiegare come nasce un progetto open source significa far comprendere l'import…

Passare da Photoshop a Gimp in maniera indolore

Sono ormai 10 anni che uso GIMP come software di grafica raster per i miei progetti web e dal 2007 ho iniziato ad utilizzarlo anche per i miei corsi di formazione. Nonostante sia ormai diffusamente utilizzato, continuo ad incrociare molti "scettici" che etichettano GIMP come programma di serie B, considerando il più blasonato Photoshop come assolutamente essenziale per il flusso di lavoro in ambito Web design.

Scrivo questo post proprio per invogliare gli "scettici", in modo che possano provare GIMP nella maniera più indolore possibile; ovvero aggirando quelle differenze che potrebbero inizialmente scoraggiarli. vedremo come GIMP sia facilmente configurabile e adattabile alle nostre abitudini.

Personalizzare lo spazio di lavoro: Attivare la 'Modalità a finestra singola':Gli utenti storici di GIMP potranno far a meno di questa opzione essendo stata introdotta in tempi relativamente recenti, ma gli utenti provenienti da Photoshop non ne potranno fare a meno:

Da…

jQuery, un mondo in una libreria

Cosa è jQuery?
jQuery è una libreria di funzioni (framework) javascript, cross-browser destinata ad applicazioni web, che si propone come obiettivo quello di semplificare la programmazionelato client delle pagine HTML. Il framework fornisce metodi e funzioni per gestire al meglio aspetti grafici e strutturali come posizione di elementi, effetto di click su immagini, manipolazione del Document Object Model e quant'altro ancora, mantenendo la compatibilità tra browser diversi e standardizzando gli oggetti messi a disposizione dall'interprete javascript del browser. Come Includere jQuery al proprio progetto?
Come integro jQuery al mio progetto web? La libreria jQuery è un singolo file JavaScript, da richiamare tramite HTML con il tag <script> (si noti che il tag <script> dovrebbe essere all'interno della sezione <head>). Per ottenere la libreria: http://jquery.com/download/
Da notare che: 
Production version - questa versione è per il vostro sito web di…